Wonder – il film. La mia recensione

film

Wonder parla di un bambino nato con una malformazione craniofacciale che non gli permette di avere una vita normale.

Quando inizia il film August, soprannominato Wonder, ha 11 anni e non ha mai frequentato la scuola perché nel corso degli anni ha dovuto affrontare 27 interventi chirurgici, ma anche per paura di essere osservato e giudicato.

Proprio per evitare questo August di solito indossa un casco da astronauta; lo toglie solo il primo giorno di scuola.

Nel film si racconta com’ è la sua vita scolastica.

Anche se il preside ha chiesto a 3 ragazzi di stare accanto a Wonder per aiutarlo ad ambientarsi, il ragazzo passa il suo tempo in classe e alla mensa da solo.

Viene preso di mira da un gruppetto di ragazzi e deve subire molti atti di bullismo, ma alla fine dell’ anno verrà premiato per essere stato un esempio per gli altri ragazzi.

 

Cosa possiamo imparare da questo film

Anche senza avere i gravi problemi di August molti bambini e ragazzi subiscono le angherie dei bulli e il fenomeno, come si può notare leggendo i giornali, sta diventando sempre più preoccupante.

Quindi la cosa più bella del film è che mette in evidenza quello che i bambini vittime di bullismo devono subire tutti i giorni quando vanno a scuola.

 

Perché questo film NON  mi è piaciuto

Purtroppo conosco molto bene il fenomeno del bullismo perché uno dei miei figli lo ha subito.

Nel film tutto viene rappresentato come in una favola a lieto fine.

Ci sono solo persone brave, gentili, che si prendono a cuore quello che succede ad August:

il preside è attentissimo a che il ragazzo riesca ad integrarsi e appena viene a conoscenza di quello che deve subire si attiva per evitare che gli episodi continuino

i ragazzi alla fine diventano tutti amici di Wonder

la migliore amica della sorella di August, che all’ inizio si era allontanata da lei, alla fine si riavvicina pentendosi di come si è comportata

i genitori sono sempre positivi, vivono in una meravigliosa casa e non lasciano mai trasparire la loro preoccupazione e il loro dolore ( se non in poche scene )

la sorella è bravissima e dolcissima e anche se soffre terribilmente per essere messa costantemente in secondo piano rispetto alle necessità del fratello, ama la sua famiglia e non urla mai il suo dolore ( che, vi posso assicurare, è tanto ). A questo proposito è emblematica la locandina del film dove si vedono Wonder con i genitori in primo piano e la sorella dietro di loro, quasi come se non facesse neanche parte della famiglia. Guarda la locandina.

Insomma, ho trovato tutto molto distante dalla vita reale e da quello che davvero significa essere vittime di bullismo e anche da quanto dolore comporta  dover affrontare la malattia di un figlio.

 

SCHEDA TECNICA

Titolo: Wonder

Tratto da: il romanzo di R. J. Palacio

Anno: 2017

Regia: Stephen Chbosky

Personaggi principali

Isabel Pullman – Julia Roberts

Nate Pullman – Owen Wilson

August Pullman – Jacob Tremblay

Olivia Pullman – Izabela Vidovic

Preside Tushman – Mandy Patinkin

 

CURIOSITA’

Negli Stati Uniti il film è stato vietato ai minori di 10 anni non accompagnati per la presenza di bullismo e di linguaggio forte.

Molti anni fa un altro film, Dietro la maschera di Peter Bogdanovich,  aveva raccontato la storia di un ragazzo con la stessa patologia di Wonder: secondo me è un film che vale la pena di essere visto. Nel  ruolo della madre c’ è Cher che ne ha fatto un’ interpretazione splendida. Io lo sto cercando ovunque perché mi piacerebbe molto rivederlo ma sembra che sia sparito. Spero proprio di trovarlo.

Il mio giudizio? SI POTEVA FARE MOLTO MEGLIO!

 

Al prossimo film,

Paola

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, scorrendo la pagina e continuando la navigazione accetti l' utilizzo dei cookie da parte nostra. Cliccando su " maggiori informazioni " potrai leggere la nostra cookie police dettagliata. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi